Chiudi

SO SEMPE CHILLE

Di Romano Montesarchio

Semplicemente un cantante neomelodico per chi non lo conosce davvero, Franco Ricciardi è uno dei cantanti napoletani più significativi ed eclettici degli ultimi decenni. Una vera icona pop della Napoli di oggi, che “Cuore nero” racconta attraverso la sua quotidianità e il suo percorso artistico.

All’anagrafe Francesco Liccardo, Franco nasce il 6 Ottobre 1966 nell’estrema periferia nord est di Napoli, Scampia, ed oggi, con i suoi 18 dischi, migliaia di concerti e un David di Donatello come migliore canzone, “A’verità” per il film “Song’e Napule”, è uno di quei musicisti a cui è riuscito di fare quello che a Napoli prima di lui era riuscito a pochissimi: avere come pubblico l’intera città.

Ovunque suoni, discoteca, festa privata, stadio o piazza, ogni suo concerto è uno spettacolo di grandissima energia e con uno straordinario coinvolgimento del pubblico che è sempre più trasversale sia anagraficamente che culturalmente. Il suo repertorio spazia dal neomelodico all’hip hop, dal pop al rock e sono in migliaia i fan che lo seguono ossessivamente sia nelle sue performance live, che web o radiotelevisive.

“Cuore nero” è un’immersione nella vita privata e artistica di questo cantante anacronistico nel panorama musicale italiano. È, Franco, un cantante tradizionale e moderno al tempo stesso, popolare e di ricerca sonora, notturno nella quotidianità e solare nel carattere, locale nella sua notorietà e internazionale nel modo di rappresentarsi.

Sviluppato narrativamente nel corso di un anno, il film segue Franco nella sua eterogenea vita di cantante “napoletano” che dagli albori neo melodici è arrivato ad essere uno dei maggiori motivatori delle nuove tendenze musicali partenopee, oltre che del riscatto sociale della periferia dalla quale proviene. Non c’è musicista napoletano che non abbia collaborato con lui. Da Gigi D’Alessio ai 99 Posse, fino ad arrivare ai nuovi rapper (Ivan Granatino, Clementino, Rocco Hunt, Enzo Dong, Da Blonde, Lucariello, Co’sang etc.), recente espressione musicale della periferia napoletana, che con estrema generosità Ricciardi aiuta ad emergere ed imporsi al cospetto di una città che fa storia a se nel panorama musicale mondiale.

Il film “SO SEMP CHILL”, intrecciando passato e presente di questo artista, è un gioco d’infinite attrazioni, filmiche e narrative, tra Ricciardi e i suoi fan, come tra Napoli e la musica.

CAST ARTISTICO

  • Franco Ricciardi

CAST TECNICO

REGIA Romano Montesarchio SOGGETTO Romano Montesarchio  FOTOGRAFIA Romano Montesarchio E Antimo Campanile MONTAGGIO Davide Franco MUSICHE ORIGINALI Cuorenero MONTAGGIO DEL SUONO Giacomo Rende SUONO IN PRESA DIRETTA Alessandro Farese ORGANIZZAZIONE GENERALE Davide Zazzaro PRODOTTO DA Gaetano Di Vaio E Edoardo Angeloni IN COLLABORAZIONE CON Pasquale Esposito UNA PRODUZIONE Bronx Film, Antracine CON Rai Cinema CON IL CONTRIBUTO ECONOMICO DEL MIBAC – Direzione Generale Cinema CON IL CONTRIBUTO DELLA Regione Campania (Poc 2014-2020) CON LA COLLABORAZIONE DELLA Film Commission Regione Campania

SCHEDA TECNICA

Regia: Romano Montesarchio
Anno di produzione: 2019
Durata: 80′
Tipologia: lungometraggio
Genere: documentario
Paese: Italia
Formato di proiezione: DCP

2020-06-13T13:45:08+02:00